Driving research of Myalgic Encephalomyelitis / Chronic Fatigue Syndrome (ME / CFS),
Post Treatment Lyme Disease Syndrome (PTLDS), Fibromyalgia and Long Covid

È il Mercoledì della Scienza della Open Medicine Foundation (#OMFScienceWednesday)! Oggi festeggiamo illancio del Centro di Ricerca Collaborativa sulla ME / CFS a Stanford, finanziato dalla OMF.  Il team di ricerca di Stanford è tornato al lavoro questa settimana, e si è incontrato per pianificare i progetti che sono ora possibili grazie a questo generoso finanziamento.

Diversi punti sono stati discussi al pranzo di incontro:

  1. Ron Davis ha dato a tutti il bentornato e ha parlato di quanto sia entusiasta che il team intensifichi la propria ricerca, di quanto potenziale vede nella scienza specialmente grazie a questo finanziamento addizionale e quanto grato sia alla OMF per averlo fornito;
  2. Linda Tannenbaum, nostra CEO/presidente,  ha rafforzato la missione della OMF di finanziarie ricerca che identifichi trattamenti e una cura, sottolineando l’urgenza per i pazienti;
  3. Una grande priorità è pubblicare i risultati che il team ha generato finora, incluso la potenziale piattaforma diagnostica, e gli studi di big data sui pazienti severamente ammalati e le loro famiglie;
  4. Istituire una banca biologica di campioni dove siano state eseguite analisi standardizzate, che possano essere condivise da tutti i team che lavorano ai progetti;
  5. Brainstorming su ciascuno dei progetti individuali (le cellule T e l’immunologia molecolare, uno studio esteso di big data sulle famiglie, tecnologia diagnostica e di screening farmacologico;
  6.  Metodi per la condivisione dei dati e comunicazione aperta con la comunità dei pazienti.

Sentirete regolari aggiornamenti dai gruppi di questi progetti nei mesi a venire! Assicuratevi di rimanere aggiornati mettendo mi piace alla nostra pagina Facebook, se non lo avete già fatto. Per leggere ulteriormente a proposito del centro di ricerca collaborativa sulla ME / CFS a Stanford, date un’occhiata al nostro sito web:/collaborative-research-center-stanford/

La OMF ringrazia Giada Da Ros per la traduzione.